Perché e come fare uno stage in pasticceria o in pizzeria


Diventare pasticcere, panettiere, pizzaiolo è il sogno di tanti ma pochi sanno come iniziare. Le domande sono tante e riguardano tutti gli aspetti della questione. Cosa fa un aiuto pasticcere, pizzaiolo, panettiere? È possibile lavorare in pasticceria o in pizzeria senza esperienza? È proprio necessario fare uno stage o si può iniziare a lavorare subito dopo un corso professionale?

In questo articolo vogliamo rispondere ad alcune di queste domande. Dopo aver visto perché orientarti sui corsi professionali riconosciuti, proseguiamo concentrandoci sugli stage post corso. Pur essendo spesso sottovalutati, sono parte integrante della formazione di un professionista. Vediamo perché e come trovarli.

 

Si può diventare aiuto pizzaiolo senza esperienza?

Diventare aiuto pizzaiolo senza esperienza è possibile, in linea teorica. Se hai studiato all’alberghiero o hai frequentato un corso, hai tutto quello che ti serve per lavorare. Sulla carta, quanto meno. Nella realtà dei fatti, è difficile che tu sia già in grado di orientarti in un laboratorio o forno professionale.

I corsi professionali migliori prevedono diverse ore di laboratorio, che servono anche a darti un’idea di cosa fa un aiuto pasticcere. Queste piccole esercitazioni sono sicuramente di aiuto: diffida dei corsi che non le prevedono. In ogni caso, non possono nemmeno lontanamente riprodurre i ritmi di una pasticceria o di una panetteria reale. Quando ti eserciti non hai comande, i tempi sono dilatati e c’è un docente che controlla come te la stai cavando.

Tenendo conto di quanto detto sopra, puoi intuire quanto sia difficile lavorare in pasticceria o altrove senza esperienza. Un possibile datore di lavoro cercherà sempre qualcuno che abbia quanto meno un’idea di come funzionano le cose. Una volta che c’è una base minima sulla quale lavorare, infatti, è possibile avviare un rapporto professionale duraturo.

A questo punto ti starai facendo la più classica delle domande: come fare l’esperienza necessaria per farti assumere?

 

Perché diventare stagista panettiere o pasticcere

Lo stage è un passo fondamentale per chi vuole lavorare nella ristorazione in generale, non solo in pasticceria o pizzeria. È infatti l’anello di congiunzione tra la formazione e il lavoro vero e proprio. Lo stagista panettiere o pasticcere mette in pratica tutte le competenze teoriche acquisite e, se necessario, le rielabora in base alla situazione. Come detto sopra, una cosa del genere non è riproducibile in un’esercitazione di laboratorio.

Fare uno stage in pasticceria o altrove ha altre funzioni, oltre la mera formazione. Vediamo quali sono.

  • Allunga il CV. Un’esperienza lavorativa nel settore è meglio che nessuna esperienza. Un periodo di stage ti dà un po’ di autorevolezza in più, aumentando le chance di trovare un lavoro stipendiato.
  • Ti permette di familiarizzare con il lavoro. Non si parla solo di imparare a lavorare in una pasticceria o in una panetteria vera. Uno stage ti aiuta ad abituarti agli orari dell’ambiente, lontani dalle classiche 9-18 di altri settori.
  • Puoi capire se ti piace davvero. Cucinare a casa e cucinare per lavoro sono due cose diverse. Dopo uno stage da pizzaiolo o pasticcere a Milano, potresti capire che quella non è la strada per te. Non c’è niente di male e al più avrai sacrificato qualche mese di lavoro/formazione.

 

Come trovare uno stage in pasticceria a Milano

Gli studenti di scuola alberghiera hanno interi giorni di stage già in programma, anche se di solito si svolgono in ristoranti e alberghi. Per loro lavorare in pasticceria senza esperienza è un po’ meno utopico, dato che hanno dimestichezza con il mondo della ristorazione. I corsi danno invece una base teorica, ma manca quasi tutta la parte pratica, a parte per i laboratori.

Se il corso che frequenti prevede solo la parte di formazione, devi affrontare una grande domanda: “come fare uno stage in pasticceria?” In una situazione del genere non hai nessuno cui appoggiarti, né punti di riferimento. Sei da solo e devi cercare lo stage proprio come cercheresti un lavoro stipendiato.

Per fare uno stage da pizzaiolo a Milano o provincia, ad esempio, dovrai avventurarti nei tanti siti dedicati alla ricerca del lavoro. Trovate le offerte più appetibili, dovrai inviare un tuo CV aggiornato e accompagnato da una breve mail di presentazione. Il tutto può richiedere anche sei o sette mesi, a seconda del numero di offerte, della zona in cui vivi e dell’efficacia del tuo curriculum.

 

Perché rivolgerti a Scuola Arte Bianca per lo stage

Scuola Arte Bianca ti propone un’alternativa molto più semplice e veloce. I nostri corsi ti insegnano cosa fa un aiuto pasticcere, un panettiere, un pizzaiolo. Frequentandoli puoi imparare tutte le basi teoriche che ti servono e affinarle in laboratorio. Una volta finite le ore del corso, sei libero di proseguire per la tua strada. Questo è utile per chi lavora già e segui i nostri corsi per ampliare le proprie competenze.

Se non hai mai lavorato nella ristorazione e vuoi seguire un corso per imparare un mestiere nuovo, ti consigliamo di proseguire con lo stage. Su richiesta, Scuola Arte Bianca ti può aiutare a trovare una realtà nella quale compiere i primi passi. Tu non dovrai fare nulla di particolare, se non affidarti a noi e seguire le nostre indicazioni. In questo modo risparmierai tanti mesi di ricerca e potrai iniziare subito a fare uno stage in pasticceria o panetteria.

Per avere ulteriori informazioni sui nostri corsi e sui servizi di incentivi e stage, contatta Scuola Arte Bianca. I nostri corsi ti aspettano a Milano.