Cottura pane fatto in casa: consigli e tecniche per preparare il pane


La cottura del pane fatto in casa è un argomento che riscuote sempre grande interesse. E non è poi così difficile comprenderne il motivo: vuoi per le abitudini alimentari che contraddistinguono la nostra tanto cara dieta mediterranea, vuoi per la sua ricca e millenaria storia, il pane è da sempre un alimento immancabile sulle nostre tavole. Ma preparare il pane con il forno di casa sebbene appaia semplice a prima vista, nasconde più insidie di quanto si possa pensare.

Questo il motivo per cui abbiamo deciso di dedicare questo nuovo approfondimento proprio alla cottura del pane fatto in casa.

 

Sommario:

Cottura pane fatto in casa: consigli e tecniche per preparare il pane

Preparare il pane con il forno di casa: piccoli e pratici suggerimenti

Forno di casa: un solo strumento, più tecniche di cottura

Scuola Arte Bianca e i corsi per la cottura del pane fatto in casa

 

Preparare il pane con il forno di casa: piccoli e pratici suggerimenti

Partiamo proprio da qui: alcuni pratici suggerimenti da tenere in considerazione, e ancora prima da conoscere, per migliorare la preparazione e la successiva cottura del pane fatto in casa seppur con la consapevolezza che, per quanto il risultato possa essere buono e soddisfacente, sarà comunque diverso dal pane cotto nel forno a legna. Chiarita questa differenza basilare, partiamo.

·       La temperatura e il vapore del forno di casa

Al di là delle tecniche di preparazione che distinguono senza dubbio il tocco di un panettiere professionista da quello di un amatore, e indipendentemente dall’utilizzo delle materie prime impiegate che si tratti di grano tenero o di farine macinate a pietra o ancora di farina 00, questo è sicuramente il primo e più importante fattore che incide sulla cottura del pane fatto in casa. Parliamo della temperatura.

Il presupposto prima di infornare è che il forno di casa sia caldo, tenendo però ben presente che la temperatura interviene durante il processo di cottura come di seguito riportato:

  • quando la temperatura al cuore del pane è a 50° C i microrganismi sono morti
  • a 80° C si formano gli alveoli di gas e il pane si gonfia
  • a 100° C l’interno si secca
  • verso i 200° C la superficie del pane inizia a formare la crosta e caramellare

Inoltre, durante la cottura del pane fatto in casa, la presenza del vapore è tanto importante quanto fondamentale per ottenere una bella crosticina sulla superficie del pane.

Non è affatto casuale che i professionisti del mestiere lo spruzzino prima di infornare nel forno a legna: l’umidità evita che la pasta si secchi in superficie e ritarda la formazione della crosta, rendendola più sottile, brillante e morbida per un tempo più lungo. Il vapore limita anche l’evaporazione dell’acqua dal centro del pane che così si conserva più a lungo.

·       La ventilazione del forno? Meglio di no

Caratteristica piuttosto diffusa nei forni domestici, la ventilazione è per nulla funzionale alla buona riuscita della cottura del pane fatto in casa. Due le conseguenze principali:

  • secca la superficie del pane
  • rischia di bruciare la crosta

·       Lasciar sudare il pane: un’operazione strategica

È frequente nella cottura del pane fatto in casa il consiglio di posizionarlo sopra una grata, sia prima di infornare sia a cottura ultimata e durante il raffreddamento.

L’obiettivo è proprio lasciar passare l’aria per farlo sudare a favore di una maggiore friabilità della crosta e lievitazione interna. Il rischio contrario è invece quello di posizionare il pane al di sopra di una superficie liscia complice di una crosta che spesso si accartoccia.

 

Forno di casa: un solo strumento, più tecniche di cottura

Sebbene si tratti di un classico forno casalingo, e anche in questo caso indipendentemente dall’utilizzo delle materie prime impiegate, che si tratti di grano tenero o di farine macinate a pietra o ancora di farina 00, nel preparare il pane con il forno di casa possono essere scelte differenti tecniche di cottura.

Ognuna di queste ha pro e contro e va da sé che è impossibile decretarne una migliore delle altre. In fondo è sempre una questione di gusti personali, oltre che di una approfondita conoscenza del proprio forno di casa. L’appellativo infatti è sempre lo stesso, ovvero quello di un forno casalingo, ma tra i tanti modelli e brand che il mercato oggi propone, lievi differenze di funzionamento ci sono sempre.

Detto ciò, eccovi una panoramica delle tecniche più comuni per la cottura del pane fatto in casa:

  • classica nel forno
  • con pietra refrattaria
  • con la pentola di ghisa
  • nella pirofila di pyrex

Oltre queste, ci sono ulteriori metodi da poter utilizzare per preparare il pane con un forno domestico. Parliamo per esempio della cottura:

  • nella pentola di terracotta o nella pentola di acciaio inox
  • su pietra refrattaria con pentola di acciaio rovesciata come coperchio
  • nella Lodge direttamente sui carboni ardenti
  • cottura classica con l’aggiunta di acqua bollente da versarsi nel pentolino, al momento di infornare il pane

 

Scuola Arte Bianca e i corsi per la cottura del pane fatto in casa

Scuola Arte Bianca è il punto di riferimento, sul territorio lombardo e non solo, per tutti i professionisti provenienti da diversi settori tipici italiani, dalla pasticceria alla panificazione, dalla preparazione della pizza a quella della pasta fresca.

Il focus della nostra attività sono i corsi di formazione, ampiamente apprezzati per:

  • il loro forte taglio pratico, che associa sempre la parte di laboratorio sperimentale a quella della teoria
  • l’aggiornamento continuo, tanto sui contenuti formativi proposti quanto sulla professionalità dei docenti coinvolti
  • la distinzione del percorso formativo tra professionale e amatoriale in funzione delle specifiche esigenze dello studente

Tutto questo ci permette di offrire sul mercato corsi formativi altamente competitivi e strategici, ovvero mirati alla costruzione di una professionalità forte e competente che possa distinguersi sul mercato fin da subito.

 

A proposito dell’argomento di questo approfondimento, in Scuola Arte Bianca proponiamo un corso dedicato proprio alla cottura del pane fatto in casa, per imparare e poi mettere in pratica le preparazioni di base per preparare il pane con il forno di casa.

Oltre questo, sempre nel merito dei corsi di panificazione amatoriale, proponiamo il corso per il pane toscano e quello con lievito madre e Licoli, il pane pugliese e la michetta tradizionale. Poi possiamo spostarci sul fronte dei corsi di panificazione professionale, con un catalogo altrettanto ricco di panificazione professionale. Allargando ancora la rosa dei nostri campi d’azione, ci spostiamo poi sul fronte della pasticceria, della pasta fresca e della pizza.

 

Insomma, la nostra offerta è molto ricca e siamo certi che potrai trovare il corso che fa proprio al caso tuo. Cosa ti resta da fare? Vieni a conoscerci!