Sfogliatrice professionale

Sfogliatrice professionale: la tua scelta vincente


La sfogliatrice professionale è uno strumento indispensabile per una cucina professionale che realizza sia prodotti di pasticceria che panificati.
Gli impasti ricavati grazie al macchinario sono la prima scelta per chi ama i sapori genuini.

È indispensabile essere prudenti nella selezione della sfogliatrice, perché sostituisce le tue mani, lavorando l’impasto con le stesse qualità ma in quantità maggiori.

La sfogliatrice professionale garantisce il mantenimento della qualità dell’impasto diventando il tuo partner perfetto.

 

Sommario:

Sfogliatrice professionale: la tua scelta vincente

Cosa fa una sfogliatrice professionale?

Quale sfogliatrice fa al caso tuo?

Sfogliatrice professionale manuale o automatizzata?

Quali sono i prezzi?

 

Cosa fa una sfogliatrice professionale?

 

La sfogliatrice professionale permette di lavorare grandi volumi di pasta e semplifica il procedimento di preparazione, rendendo l’impasto omogeneo e di diversi spessori.
Può essere utilizzata sia per preparare prodotti di panetteria che di pasticceria, dai croissant alla pizza, dalla pasta fresca alla pasta da zucchero, in base alle tue necessità.

Il macchinario, grazie ai tappeti presenti, sia in entrata che in uscita, permette di uniformare e stratificare gli impasti migliorando così la cottura del prodotto e la sua fragranza finale evitando la formazione di pieghe o rotture sulla sfoglia.

 

Quale sfogliatrice fa al caso tuo?

 

Il mercato offre diverse tipologie di sfogliatrici professionali in base all’esigenza. Occorre considerare la mole di lavoro, il vantaggio che si deve trarre e lo spazio disponibile.

  • Sfogliatrice con dispositivo di taglio – è una sfogliatrice tradizionale che in aggiunta offre la possibilità non solo di lavorare l’impasto ma anche di tagliarlo, grazie ad un dispositivo porta utensili che facilita il taglio, diversificandolo all’occorrenza.
  • Sfogliatrice tradizionale – ideale per lavorare volumi maggiori di impasto, per laminarlo e sfogliarlo. Fortemente indicata per stabilire lo spessore della sfoglia grazie ad un meccanismo di fermo e ai suoi cilindri regolabili.
  • Sfogliatrice baby – facile da trasportare perché dotata di un supporto con ruote.
    Grazie ai suoi comandi il macchinario è in grado di regolare e fissare l’impasto.
    La velocità dei suoi tappetti è differenziata tramite una frizione particolare.  È adatta per laminare, cilindrare e sfogliare qualsiasi pasta.

Per chi ha la passione per la cucina ed è amante dell’impasto, ma dispone di poco spazio e di un budget limitato, si consiglia un’altra soluzione:

  • Sfogliatrice da tavolo – è indicata per chi ha poca disponibilità di spazio e, soprattutto, per chi ha una mole produttiva ridotta. Questo macchinario appoggia su un tavolo oppure su un carrello pieghevole che permette di essere successivamente chiuso, riducendo l’ingombro.

È dotato di una maniglia per regolare lo spessore della sfoglia e, nonostante la ridotta dimensione, è in grado di sfogliare la pasta fino ad uno spessore sottilissimo. L’operatore ha il compito di far passare la pasta all’interno del macchinario utilizzando l’energia manuale.

  • Macchina per la pasta elettrico Wonton Maker – facile da usare e da pulire. Le dimensioni della macchina sono adatte a chi dispone di poco spazio e ha una mole produttiva ridotta.

 

Sfogliatrice professionale manuale o automatizzata?

 

Esistono due tipi di sfogliatrici professionali: sfogliatrici professionali manuali e automatizzate. Entrambe si compongono di un corpo metallico, le più innovative sul mercato sono realizzate in acciaio inox, materiale consigliato perché più resistente rispetto alla plastica, e, soprattutto, più igienico. La struttura inoltre è composta da rulli regolabili e da un morsetto.

Le sfogliatrici manuali sono progettate per un semplice utilizzo e dotate di una manovella che permette al professionista di stendere l’impasto attraverso il rullo. Sono più faticose rispetto a quelle automatizzate perché richiedono l’energia manuale.

Le sfogliatrici automatizzate hanno un punto di forza perché richiedono meno fatica, ma hanno un prezzo più elevato.
Questi macchinari permettono di risparmiare tempo nella fase di produzione perché hanno una programmazione sia in termini di tempistica che di spessore. I tappetti trasportatori sono a velocità variabile e regolabile.
Tra le sfogliatrici automatizzate rientrano le sfogliatrici professionali ad estrusione che, però, sono indicate per la lavorazione della pasta corta.

Per mantenere in ottimo stato la sfogliatrice è importante considerare due aspetti: la manutenzione e la pulizia.
Le sfogliatrici professionali moderne sono dotate di raschiatori che rendono la pulizia più semplice.

Quali sono i prezzi?

 

I prezzi variano a seconda della tipologia del macchinario.
Le sfogliatrici manuali hanno un prezzo inferiore rispetto alle automatizzate e variano anche in base alla dimensione. Si consiglia di investire a seconda dell’utilizzo e alla necessità delle stesse, in quanto una sfogliatrice professionale di ottima qualità corrisponde ad una maggior efficienza.